VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

lunedì 14 luglio 2008

ALLARME PERMETRINA --GATTI--2

Ringrazio qui tutti quanti avete risposto e letto il precedente messaggio.
Riprendo Spilucchina per ribadire la tossicità del cioccolato.
Purtroppo quello che noi mangiamo non fa bene agli animali, nè se si è dato impunemente ad un animale, non vuol dire si possa dare a tutti gli animali.
La piccola Saetta sta meglio, si sta riprendendo, è ancora viva, è ancora tremolante, ma penso oramai di poter dire si ripenderà, ha dovuto fare 1 flebo al giorno ed 1 iniezione al giorno.
Non finirò mai di ringraziare il veterinario che a mezzanotte le ha somministrato l'antidoto.
E' la prima volta in vita mia che riesco ad andare dal veterinario sapendo cosa ha provocato l'avvelenamento..mi è successo altre volte purtroppo di veder morire i mici o i cani senza che nessuno sapesse fare nulla.
Mi è anche capitato per fortuna, di salvarne 2, dalla cattiveria di un vicino in 2 diverse occasioni.
Il vicino in questione è vivo e vegeto, vi basti che noi abbiamo cambiato casa..non ne potevamo davvero più.
Per correttezza preciso che sicuramente ad un altro micio è stato somministrato lo stesso prodotto ma non ha avuto apparente reazione di sorta.
Evidentemente, come per le persone, ci son prodotti altamente tossici per alcuni e per altri no.
In ogni caso, come anche confermava il veterinario, c'è un grande business dietro tutti questi prodotti..e noi siamo riusciti ad intervenire perchè il prodotto in questione è anche diluito non è concentrato come quello che si vende in farmacia o in negozi specializzati.
Il veterinario suggerisce di non mettere assolutamente nulla perchè non esiste prodotto che liberi i mici dalle pulci ed in fin dei conti loro non muoiono per pulci...possono solo essere infastiditi.
Personalmente, dopo aver avuto nella mia vita credo una trentina tra cani, gatti, ricci, scimmie, tartarughe, pesci, cocorite etc...ed aver avuto diverse vicissitudini e diversi veterinari, non posso che concordare con lui.

Un abbraccio felino a tutti.
Visto che è un mio spazio mi permetto solo di aggiungere che gli animali non chiedono nulla, danno solo con generosità.
Siamo noi che li snaturiamo dal loro habitat a ns piacimento per poi scaricarli quando ce ne stanchiamo.
Uso il noi anche se io non ho mai fatto del male a nessuno.
Capisco chi non ama gli animali, ma non occorre avvelenarli, ucciderli o seviziarli, basta lasciarli stare.
Per mandarli via basta fare il gesto di cacciarli e se ne vanno.
Credetemi sulla parola.
Grazie dell'attenzione.

4 granelli di pepe:

Giovanna

Non parliamo di chi fa del male agli animali, perché potrei diventare molto cattiva.
Comunque, una sola volta ho usato sulla mia cagnetta un antipulci in gocce, perché il veterinario aveva insistito dicendo che era una prevenzione necessaria contro le zecche, dal momento che l'avrenno portata in campagna. Be', ha incominciato a tremare. Per fortuna dopo un po' ha smesso. A quanto vedo, poteva andarle peggio.
In bocca al lupo alla tua piccolina.

michela

@Giovanna:parliamone pure perchè una persona che fa del male agli animali è capacissima di far del male alle persone.
Chiunque abbia un animaletto sa che ha i suoi pensieri, il suo carattere i suoi affetti, è un essere vivente, pensante e che ama o odia esattamente come un essere umano.
Io non penso che gli uomini siano migliori perchè si son appropriati del mondo, semplicemente si son arrogati un diritto che non hanno e si vede da come stanno trattando il pianeta.
Non è vero che gli animali non parlano, non pensano, non soffrono, semplicemente non ci si ferma nemmeno a guardarli o a pensare se lo sappiano fare per comodità, per essere liberi di trattarli come oggetti.
Scusa ma come vedi anche io odio chi fa del male agli animali.
Per la tua cagnolina mi dispiace tantissimo, come vedi..il commercio regna sovrano.
Si comportano così anche con le persone figurarsi con gli animali o le piante che non vengono nemmeno considerati esseri viventi.

aquilasalva

Ciao a tutti.Sono 4 giorni che siamo tornati dal messico e mentre stavamo per prendere l'aereo per tornare ci hanno riferito che il nostro Naes era morto. Stiamo malissimo e ci manca troppo la casa e vuota.Non so come fare ed in piu ci si mette il pensiero della permetrina con cui abbiamo impregnato i vestiti che ci siamo portati stando attenti a non far avvicinare Naes.Dal tipo di morte non si direbbe provenire dalla permetrina visto che ha avuto un emorraggia dal naso e perso molto sangue e poi stremato si e arrotolato come se dormisse e cosi non si e piu svegliato. Ora sto in crisi ma voglio capire se e colpa mia per non ripetere l'errore che mi puo aver fratto perdere il mio fantastico inteligente affetuoso e libero micio Naes. Aiutatemi a risolvere il mio dubbio quelunque sia il vostro parere

michela

@aquilasalva:ciao.
Io sono solo una persona che ama gli animali non sono un veterinario.
Dai sintomi che dai non sembra permetrina..almeno se non ha avuto tremori e convulsioni, non sembra..ciò non toglie che facendo un'autopsia si potrebbe anche risalire alla causa.
L'unica morte che ho avuto io in casa di questo genere è stata per avvelenamento --e può essere il liquido antigelo delle auto, il classico veleno per topi--
Purtroppo se veleno è bisogna correre immediatamente dal veterinario con il veleno..così come per la permetrina eh..perchè se non sapevamo cosa era con il cappero che salvavamo la mia micia.
Se siete stati via non avete avuto controllo su cosa il micio abbia ingerito..anche accidentalmente.
Vi suggerisco di fargli un autopsia per saperlo in ogni caso..anche per sapere se avete qualche buon vicino da ringraziare..
In ogni caso fatemi sapere.
Mi dispiace tantissimo.
So quanto impotenti ed addolorati ci si possa sentire.
Soltanto chi ama gli animali può capire come si guardi sempre ad altezza micio e si senta la loro presenza e fruscio..e quanto possa mancare.
ciao un abbraccio.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP