VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

lunedì 11 agosto 2008

TERRINA DI MERLUZZO AI PEPERONI



Con questo caldo, mi son lasciata attrarre da questo piatto non per la procedura perchè è da cuocere sul fuoco quindi sopra i fornelli..ma perchè va mangiato freddo.
Anzi io l'ho fatto un giorno per l'altro e devo dire che era proprio buono.
Unica differenza rispetto alla ricetta ho usato peperoni tutti colorati quelli che avevo...soliti dell'orto di mamma...non tutti rossi come prevedeva la ricetta..però non è venuto proprio brutto vero?
O è perchè mi è piaciuto che non mi sembra brutto?
Ogni scarraffone no?

TERRINA DI PESCE AI PEPERONI CI
polpa di merluzzo fresco, già privata di pelli e lische, g 500 - latte g 150 - panna liquida g 100 - gelatina in fogli (colla di pesce) g 10 - 4 peperoni rossi - aglio - timo - olio d'oliva - sale - pepe

Fate arrostire i peperoni per un’ora nel forno a 180°, quindi lasciateli raffreddare chiusi in un cartoccio del pane, spellateli, privateli del picciolo, dei semi e riduceteli a falde. Fate cuocere il merluzzo insieme con il latte, sale, pepe, 2 spicchi d’aglio, alcune foglioline di timo, finché il liquido si sarà quasi del tutto consumato; allora unite la panna, la colla di pesce precedentemente ammorbidita in acqua fredda; sempre sul fuoco, accertatevi di stemperarla perfettamente, quindi frullate il tutto, aggiungendo 3 cucchiaiate d’olio: dovrete ottenere un composto denso e omogeneo; correggetelo di sale. Rivestite una terrina di circa un litro di capacità, con un foglio di pellicola (che dovrà debordare), quindi con le falde di peperone, anch’esse debordanti. Versate nella terrina il composto di merluzzo, livellatelo bene, copritelo ripiegando all’interno le falde e la pellicola eccedenti, sigillate con quest’ultima e, infine, passate la terrina in frigorifero per almeno 6 ore. Al momento di servire, sformatela nel piatto da portata e affettatela parzialmente; guarnite a piacere.

0 granelli di pepe:

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP