VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

lunedì 23 giugno 2008

FORMAGGELLA


E' da ormai 2 mesetti forse 3 che compero il latte crudo al distributore.
Anzi, forse son più anche di 3 mesi non so.
So solo che il latte è buonissimo e che parto con tante di quelle bottiglie, che l'ultima volta credo di aver svuotato il distributore.
Ormai la gente mi conosce..all'inizio mi fermavano per dirmi guardi che non dura più di 3 giorni ed io a spiegare che a casa ho due vitellini e che il latte lo bevono in ben meno di 3 giorni..quello fresco poi..vi do le cifre, l'ultima volta ho preso ben 12 l di latte.
Ciò ieri, oggi abbiamo finito il primo litro e mezzo.
Per carità lo beviamo tutti, anche io e mio marito, anche il gatto del vicino per la verità però il più se lo bevono loro.
Tutto questo panegirico per dire che ho cominciato a prenderlo perchè ho pensato semmai ci faccio il formaggio o il burro.
Però non sapevo da che parte cominciare...avevo visto su un vecchio cucina italiana tutta la procedura e pareva semplicissima.
Poi però, ho visto anche qui Laura e qui Grazia, che si son lanciate nella produzione ed allora, per la verità non molto fiduciosa nelle mie capacità, mi ci son tuffata anche io.
Mi son procurata un cestino di plastica piccolo, rigorosamente comprato al centercasa..perchè qui nessuno vende formaggio fresco con il suo cestino..almeno io non li ho ancora trovati ed ho sperimentato.
Su la cucina italiana si parlava di 3 litri, non volevo rischiare di buttare via 3 litri di latte e quindi, non fidandomi di me ne ho usato 1 unico litro.
1 cucchiaino di caglio ed un pizzico di sale.
La prossima volta mi lancio con 3 l perchè con 1 è venuto un bocconcino di caciotta.
Bando alle ciance foto e procedura.


FORMAGGELLA
1 l di latte
1 cucchiaino di caglio-acquistabile in farmacia-
1 pizzico di sale.
Scaldare il latte a temperatura corporea, 35° , praticamente dovete riuscire a tenere il dito senza sentire bruciore.
Poi unire il caglio.
Lasciar riposare.
Si formeranno dei fiocchi di formaggio.
Dovete dopo circa 2 ore tagliarli in 4 come si fa per la pasta quando deve lievitare a croce.
Far riposare ancora.
Poi dovete prelevare il formaggio separandolo dal siero con una garza--io ho usato un canovaccio bianco di cotone non lavato con detersivi--e strizzare bene.
Mettere sotto un peso dentro sul cestino e lasciarlo così, in frigo coperto da pellicola.
Gettare ogni tanto il siero che si forma.
Io ho fatto riposare in frigo per 1 settimana.
Poi ho mangiato.

12 granelli di pepe:

Carmen

ciao Michela
comprai tempo fa del caglio per farle ma non avevo i cestelli, visto il tempo passato dall'acquisto del caglio liquido, l'ho buttato, ora ho i cestelli e se hai trovato facile e buona farla mi cimenterò
baciiiiiii

Mestolo & Paiolo

Beata te che hai un distributore vicino a casa. Ottima la formaggella.
Buon inizio settimana.
stefano

michela

@Carmen: guarda se è riuscito a me -anche se onestamente il primo litro ho dovuto gettarlo- può farcela chiunque
@stefano: non è mica vicino a me sai, è a oriago, vicino a mia mamma.
Quando vado da lei la domenica parto con le mie 7 bottiglie da 1,5lt e le riempio...per un po' di giorni bastano.

Lo

wow bellissima...anche a me piace formaggiare...ma non ne ho più avuto l'occasione....per fare il burro devi mettere il latte in un recipiente capiente e tirare su la panna che affiora, poi la sbatti ed ecco il burro..puoi uare anche le fruste elettriche! Io l'ho fatto prendendo l apanna...non ho ancora provato con il latte crudo! mizzega se ne bevete peròòòòòòòòòòò

Alex

grazie Michela, della visita al mio blog. Il tuo lo consulto spesso anche se non ti avevo lasciato messaggi.Ma mi rifarò, prometto.Il tuo blog mi piace molto, tante belle ricette, tante belle cose.
Vedo che sei brava a smanettare con il pc. A parte per lavoro, per diletto l'ho usato proprio poco, e come vedi il mio blog non è niente di che (non riesco ad inserire l'orologio o il meteo...come fai? o anche foto e annunci aggiuntivi a lato del blog...mah...meglio se mi occupo di cucina che dici?...)

michela

@lo: devo mettere il latte in un burro capiente e ???
Scaldarlo?
Farlo bollire?
Spiegati meglio...
Tiro via la panna e poi la frullo lo sapevo, mi manca il primo pezzo.
@alex: lazzarona!!!!
Vieni a trovarmi e non mi lasci nemmeno un messaggio???
Mi fa piacere se ciacoliamo...son felice se passi a leggermi francamente pensavo di fare cose troppo banali ma con i bimbi la mia per il momento è una cucina da casa.
Per il pc, sono autodidatta..quello che so se vuoi te lo dico non c'è problema, non rinunciare mai..non vorrai che una stupida macchina l'abbia vinta su te?
Non esiste.
Io sono una cocciuta.
Ripeto, nessuno mi ha insegnato, smanetto fin che capisco..altrimenti se la spiegazione non è chiara non capisco niente e non so nemmeno spiegare.
Adesso vengo da te e ti spiego.
ciao

Lo

uh Michela per fare il burro devi usare solo la panna! Quando compro il latte crudo e lascio la bottiglia in frigo una notte al mattino vedo proprio la panna che è affiorata in superficie. La lattaia mi ha spiegato che per raccoglierla bene conviene metterla in un recipiente largo, non a collo stretto, lasciare a riposo e poi raccoglierla passando con un cucchiaio. Una volta separata la panna dal latte la sbatti con le fruste elettriche e fai il burro. Con tutti i litri che usi te ti conviene davvero...perchè avrai un bel pezzettino di burro. Una mia amica dice che con la panna di un litro lei ne fa una noce. Spero di essere stata chiara se no chiedimi pure! aspetto la foto del tuo burro!

L'Antro dell'Alchimista

Farsi il formaggio in casa è una grane soddisfazione! E' da qualche mese che non lo faccio. Baci Laura

Laura

Ciao Michela, le dosi che hai usato sono come quelle del mio raviggiolo di Massimo ma il procedimento no.
Io non lo taglio e non lo faccio scolare con un peso sopra ma lo tengo nei cestelli delle ricottine che si comprano confezionate (a volte hanno il cestello e il contenitore e io li ho conservati per fare il raviggiolo), quando si è leggermente rappreso lo mangio.
Praticamente è un formaggio morbidissimo.
Non so però se volevi fare il raveggiolo.
Ti volevo anche dire che il collegamento che hai messo a Grazia è sbagliato perché c'è sempre quello al mio blog.
Un saluto e adesso vado a vedere se ho messo nel blog gli altri formaggi che ho fatto.

michela

@lo: gentilissima, ti sei spiegata benissimo.
Ho un unico problema, con tutto quel latte in frigo, non posso tenerlo in recipienti diversi da bottiglioni, mi occupa troppo spazio.
Ho il frigo grande, ma non grandissimo..almeno a me d'estate non basta mai.
Per cui sicuramente ci provo...non so se d'estate o aspetterò il fresco..anche perchè ora con questo aumento della temperatura vedo che i bimbi in questi due giorni ne bevono meno di latte ed allora ne comprerò meno...però ci voglio sicuramente provare.
Grazie
@laura: io non l'avevo mai fatto, pensa te...infatti il primo tentativo è andato...però è veramente una gran soddisfazione.
@laura: lo so il tuo ravaggiolo aveva un procedimento diverso..in realtà volevo fare il primosale, con ricetta trovata su cucina italiana, poi quando era pronto non mi piaceva perchè non sapeva da niente...ed allora l'ho fatto stagionare per una settimana...ed è venuta fuori una formaggella, decisamente mi è piaciuta di più.
Volevo provare anche il tuo ravaggiolo, perchè mi piaceva la bella procedura veloce...per chi sta imparando come me è ottima...
Lo proverò senz'altro.
Grazie
Grazie anche per avermi avvisata del collegamento ho sistemato, credo.
Ciao

Lo

infatti Michi ti capisco benissimo: è proprio per questo che non ho provato ancora nemmeno io!

michela

@lo:però non mi arrendo mica sai?..la provo appena ho un po' di spazio in frigo.
E poi ti faccio sapere.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP