VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

mercoledì 10 dicembre 2008

PASTA GRATTATA IN BRODO


Questa più che una ricetta..è un jolly per quando non si ha la pasta...e si è tutti ammalati come è capitato a me la settimana scorsa.
Tutti pieni di mal di gola e con il raffreddore..voglia di qualcosa di caldo e non c'è la pasta...finita.
Allora sfogliando la cucina italiana mi era venuta in mente questa...e visto che loro hanno riportato le dosi le metto come le hanno messe loro.
Io in realtà il brodo non lo peso vado ad occhio e soprattutto la pasta direi che va messa a seconda di quanta ne chiama l'uovo..senza pesarla..perchè deve venire bella soda.
Poi loro non lo dicono io però la lascio seccare senza pellicola per circa mezz'oretta almeno poi si gratta meglio ed ancora la gratto su di un vassoio spolverato di semola.
E la lascio lì.
Nel frattempo preparo il brodo..qui era di gallina..e lo porto a bollore-io metto 70% acqua e 30% brodo..salo e la pasta..
I bimbi l'hanno mangiata pranzo e cena per 3 giorni tutti contenti 2 piatti a testa...
PASTA GRATTATA IN BRODO DI CARNE CI NOV 08

1 l di brodo di carne
120 gr semola di grano duro
50 gr parmigiano
1 uovo piccolo
sale

Impastare 100 gr di semola con l'uovo ed 1 pz sale ottenendo un impasto consistente.
Far bollire il brodo.
Grattare l'impasto con grattugia a fori larghi in un vassoio spolverato di semola e far cuocere 3-4'.
Servire con grana.

2 granelli di pepe:

Ross

Mi piace!! Voglio provarla, una cosa così in queste sere umide e fredde riscalda l'anima. Ciao Michela!

michela

@Ross:è veloce e buonissima.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP