VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

domenica 27 febbraio 2011

ORATA AL FORNO CON POMODORINI E PATATE

Da cotto...
e da crudo..



Ora, se proprio era orata...nn lo ricordo più.
Comunque ci sta bene anche dell'altro pesce non solo l'orata..
Un piatto veloce, e molto molto gustoso..ero un po' scettica per via del pecorino--che ho sostituito con il grana-- ed invece ci stava proprio bene.
Trovo che questa rubrica abbia proprio delle ricette carine, pratiche e veloci, adatte alle donne in corsa con famiglia, lavoro e che non hanno tempo per girare tutti i negozi in cerca di ingredienti particolari e devono combinare pranzo e cena ogni giorno.
Non tutti i piatti mi piacciono...ma sfido chiunque a mangiare tutti i giorni a casa altrui e trovare tutto di proprio gusto.
Insomma, io in conclusione la promuovo.
Ed onestamente di fronte a cotanti chef che in tv propongono piattini dalle abbinate improponibili e dall'aspetto inquietante..trovo invece che questa sia una cucina pratica e ''quotidiana'', soprattutto,..il che a me personalmente fa particolarmente piacere.


ORATA AL FORNO CON PATATE E POMODORINI COTTO E MANGIATO

2 orate di media grandezza
- Olio extravergine
- 2 patate
- Prezzemolo
- 1 decina di pomodori ciliegini
- 40 g di pecorino romano grattugiato
- 1 spicchio d'aglio
- Sale e pepe
Ungere una teglia con 2 cucchiai d'olio, ricoprirne il fondo con uno strato di sottili fettine di patata,
spolverizzare con abbondante prezzemolo, pecorino e un pizzico di sale. Adagiare le orate, eviscerate
e sciacquate, sul fondo preparato e ricoprirle con altre fettine di patata. Distribuirvi sopra i pomodori
ciliegini tagliati a metà, il prezzemolo, il pecorino, sale e pepe e, a piacere, 1 spicchio d'aglio
tagliala a metà. Versare altri 4 cucchiai d'olio e infornare a 200° per 30 minuti.


venerdì 18 febbraio 2011

SEDANINI CON CREMA DI CANNELLINI E SALMONE AFFUMICATO



Buongiorno.
Finalmente è venerdì...
questa settimana è stata particolarmente difficile e lunga, comunque si avvia alla fine.
Venerdì pesce..per chi segue questa usanza.
E casualmente ho un piatto giusto che potrebbe essere considerato di magro anche se in realtà ha un gusto ben pieno e deciso.
Molto gradevole come abbinata, mi ha pienamente soddisfatta e ve lo consiglio proprio.

SEDANINI CON CREMA DI CANNELLINI E SALMONE AFFUMICATO DB CI

sedanini g 500 - 2 scatole di fagioli cannellini - salmone affumicato g 100 - brodo granulare di verdura - aglio - rosmarino - maggiorana - olio extravergine d'oliva - sale Preparazione
Mettete a bollire l'acqua per la pasta. Scolate e sciacquate sotto l'acqua corrente i fagioli. Metteteli nel frullatore, insieme con un mestolino di brodo, preparato con il granulare di verdura, e riduceteli a crema. Scaldate in una padella 2 cucchiaiate d'olio. Aromatizzatelo con uno spicchio d'aglio leggermente schiacciato, con un rametto di rosmarino e sale. Cuocete la pasta e scolatela al dente. Togliete l'aglio e il rosmarino poi insaporite la crema di cannellini con l'olio aromatizzato. Saltatevi la pasta. Completate il tutto con il salmone tagliato a listerelle e con abbondante maggiorana tritata. Mescolate bene e servite.

CONSIGLI
Il denso sugo di legumi, tipicamente invernale, è adatto per quasi tutti i tipi di pasta corta; il salmone lo rende più stuzzicante.
VINO
Friuli-Grave Chardonnay, Bianco di Pitigliano, Solopaca Falanghina


mercoledì 16 febbraio 2011

CARCIOFI ALLA PIZZAIOLA



Più bollenti di così era impossibile fotografare..la mozzarella ha ancora le bollicine..fate voi..

Un contorno che secondo me è un bel piatto unico da offrire a chi è vegetariano o quasi--io sono più sul quasi--
Diciamo che in genere, mettendo un po' di pomodoro e mozzarella sopra alle verdure si rendono un po' più gradevoli.


CARCIOFI ALLA PIZZAIOLA da Cotto e mangiato

- 4 carciofi
- 1 cipolla grande
- 4 pomodori pelati
- Olio extravergine
- Origano
- 50-60 g di provolone piccante
- Sale e pepe
Tagliare sia la cipolla sia i carciofi a fettine sottili, metterli in una ciotola e unirvi i pelati sminuzzati,
l’olio extravergine, il sale, il pepe e l’origano. Mescolare e far insaporire bene il tutto. Trasferire il
composto in una pirofila e far cuocere in forno a 180° per circa 2° minuti, fino a che i carciofi e le cipolle
non saranno morbidi e cotti. Se rischiano di bruciare, proteggerli coprendo la pirofila con alluminio.
A cottura ultimata, aggiungere una dadolata di provolone e rimettere in forno ancora per
qualche minuto a gratinare. Questo piatto lo si può cucinare prima e gratinare all’ultimo momento.


lunedì 14 febbraio 2011

UNA NUOVA INQUILINA


Vi presento Pina.

Ora..io amo i gatti..ma avevo deciso che non ne avrei tenuti per ora perchè son troppo impegnata a seguire i bimbi e non penso che gli animali, cani o gatti che siano, non abbiano bisogno di cure.
Per cui io spontaneamente non ho preso l'iniziativa di prendermi la micia.
E --preciso-- non pagherei mai per un animale non lo trovo giusto.
I sentimenti non si comprano.
E' andata così con Pina.
E'..o dovrei dire era la micia della mia vicina.
Un giorno, dopo aver scrutato con i suoi grandi occhi giada nei miei mettendoci tutta l'intuizione felina che possiede, ha deciso che stava meglio a casa mia, ed ha preso armi e bagagli--si fa per dire-- e si è trasferita da me.
All'inizio ho provato ad oppormi, più per non far un torto alla vicina che per altro...ma quando ho tentato di metterla fuori casa mi ha anche graffiato.
Insomma..io non faccio del male agli animali, e non son stata capace di cacciarla..morale?
Beh..guardate la foto..vedrete che sta spaparanzata sopra la tovaglia del mio tavolo in soggiorno--siccome mi mancava di fare lavatrici...-- dorme con me insomma, ho una nuova figlia.
Anche se vista l'età è più una nonnetta.
:-D
Insomma..benvenuta Pina.

lunedì 7 febbraio 2011

PASTA CON PANCETTA E MAGGIORANA

Non so a voi..ma a me capita di arrivare alla fine settimana con le scorte risicate..

Tento di comprare giusto giusto quello che mi serve..probabilmente sto imparando..
è solo con la farina che non mi trovo..:-D
comunque quando mi capita preparo volentieri questa pasta veloce e gustosa..praticamente con niente..


per le dosi fate voi..
l'importante è non eccedere con la panna..è già sufficientemente ''grassa'' così come è.






PASTA PANCETTA E MAGGIORANA

375 gr pasta --viene bene con le fettuccine-
olio extra vergine di oliva
1 cipolla
pancetta affumicata 1 confezione
panna fresca --io son andata ad occhio--
1 uovo leggermente battuto
una manciata di prezzemolo fresco o maggiorana

Mentre la pasta cuoce, fate rosolare in una ampia padella e poco olio la cipolla tagliata a velo e la pancetta facendo rosolare bene e --se serve --sfumando con poco vino bianco o acqua, salare.
Una volta cotta la pasta metterla nel recipiente della pancetta, unire l'uovo appena sbattuto ed appena fa la 'bava'' unire poca panna per mantecare e prezzemolo --o maggiorana--
Se vi piace servire ancora con pepe,
Grana.

venerdì 4 febbraio 2011

MERLUZZO CON CIPOLLINE

Sembra che nn faccia altro da un po' di tempo a questa parte..che rifare le ricette della Parodi..

Ripeto...nn sono complicate..si fanno con ingredienti facilmente reperibili, son pure veloci..e buone--almeno quelle che ho provato io finora, alcune non mi attirano nemmeno veramente--
Questo per esempio è un valido modo alternativo per preparare il merluzzo--o qualche altro pesce se preferite--
Molto molto gustoso.



MERLUZZO CON CIPOLLINE COTTO E MANGIATO

300 g di cipolline borettane
- Olio extravergine
- 500 g di passata di pomodoro
- 50 g di capperi
- 100 g di olive nere denocciolate
- 4-5 filetti di merluzzo surgelato
- 4-5 foglie di basilico
- Sale e pepe
Prendere le cipolline borettane e rosolarle intere nell’olio extravergine: dopo che hanno preso colore,
aggiungere la passata di pomodoro, i capperi e le olive nere denocciolate, e lasciare cuocere a
tegame coperto. Quando le cipolline sono morbide, immergere nel sugo i filetti di merluzzo, salare e pepare. Coprire il tegame e proseguire la cottura a fuoco bassissimo per 20 minuti, fino a che il sugo
non si sarà ristretto, poi aggiungere il basilico spezzettato



mercoledì 2 febbraio 2011

PASTA GRATINATA IN BIANCO


E' un periodo che sto provando le ricette della Parodi..ho visto che le prende in rete pure lei..
mi risparmia la fatica...
eheheheh
E poi , sceglie ricette veloci e gustose..a volte un po' troppo pastrocchiate..ma visto che di solito preparo un piatto forte a pasto ci può anche stare qualche piatto sostanzioso.
Questo per esempio nonostante il nome che suggerisce una pasta al burro è un primo piuttosto sostanzioso e gustoso.
L'hanno apprezzato pure i bambini.
Inoltre son tutti piatti piuttosto veloci da preparare e facili, con ingredienti di comune reperibilità, insomma..i miei preferiti..







PASTA IN BIANCO GRATINATA COTTO E MANGIATO

Pasta in bianco gratinata (con le dosi giuste!)
4
250 g di conchiglioni
300 g di emmenthal
100 ml di panna
una manciata di grana
1 ciuffo di prezzemolo
burro
sale e pepe

Cuocere la pasta in acqua salata e scolarla molto al dente; nel frattempo grattugiare l’emmenthal
con la grattugia dai fori grossi (quella per la carota). Condire la pasta con un po’ di burro, l’emmenthal,
la panna, il grana, il prezzemolo tritato e il pepe. Imburrare una pirofila abbastanza profonda e
rovesciarvi la pasta. Mettere in forno ventilato a 200° e fare gratinare fino a che non si sarà formata una
bella crosticina. Se necessario, passare alcuni minuti alla funzione grill.

martedì 1 febbraio 2011

SUPREME DI POLLO


Sicuramente questa la conoscete...tutti..
Per me invece è stato un piacevole esperimento, un tentativo disperato di far mangiare la carne ai bambini.
Devo dire che è pure parzialmente riuscito...per cui la pubblico..magari è di aiuto a qualche altra mamma in cerca di alternative per i propri cuccioli.



SUPREME DI POLLO CON UVETTA E MARSALA COTTO E MANGIATO

½ kg di petto di pollo
- Farina
- Olio extravergine
- Rosmarino
- 1-2 manciate di uva sultanina
- 1 bicchiere di Marsala secco
- Sale e pepe
Tagliare il petto di pollo a fettine, infarinarle e metterle a cuocere dolcemente in olio extravergine
fino a che non sono rosolate da entrambi i lati. Salare e pepare, aggiungere il rosmarino e l’uva sultanina.
Sfumare con 1 bicchiere di Marsala secco e proseguire la cottura, a fuoco basso e tegame
coperto, per una decina di minuti. Se le fettine sono molto sottili, sarà sufficiente anche un tempo di
cottura più breve. Lasciare asciugare un po’ il sugo, ma non troppo, e assicurarsi che la carne sia
cotta e morbida. Servire con un bel purè di patate.


PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP