VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

mercoledì 29 settembre 2010

FOCACCIA RICCA




Oggi vi propongo questa focacciona.
Si tratta di un piatto piuttosto ricco che ho fatto in sostituzione della pizza..essendo decisamente corposo.
Secondo me va bene anche come focaccia da offrire ai buffet..ovviamente tagliata a dadini e farcita.

FOCACCIA ANNA MORONI

500 gr farina
3 uova
100 ml latte
1 yogurt magro--io greco--125 gr
25 gr lb--io 1/4 di cubetto
1 cucchiaio di parmigiano
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaio di sale

Sciogliere il lievito in poca acqua e poi amalgamarvi tutti gli altri ingredienti.
Il composto sarà appiccicoso ma non aggiungere farina.
Spalmare in una teglia leggermente più piccola della leccarda, far lievitare.
Spolverare di rosmarino e sale.

La focaccia è molto ricca..se volete esagerare fate un'emulsione con 1 cucchiaio di olio ed 1 di acqua.. o anche di più..certo che è un piatto unico da servire con gli affettati.

martedì 21 settembre 2010

STRACCETTI DI VITELLO E PEPERONI VERDI





Come vi ho già detto..capita a chi ha l'orto di trovarsi una sovraproduzione di un qualche ortaggio..e di doversi scervellare su come smaltirlo.

Quest'anno a noi son toccati i peperoni verdi.

Questa ricettina è stata particolarmente gradita dalla sottoscritta proprio per l'aceto balsamico che da quel certo non so che

VITELLO AI PEPERONCINI VERDI CI GIUGNO 2001

500 gr peperoncini verdi
320 gr fettine di vitello
1 cipollotto
1 spicchio di aglio
olio evo
aceto balsamico
sale

Riducete la carne a striscioline.
Sbucciate e tritate lo spicchio di aglio-io l'ho lasciato intero e poi tolto-
Fatelo appassire brevemente in una padella con 2 cucchiai di olio.
Unitevi i peperoni lavati sgocciolati ma interi--io li ho tagliati a listerelle--
Salateli, copriteli e fateli cuocere fino a che saranno mo rbidi.
Sbucciate e tritate anche il cipollotto.
In un'altra padella fatelo appassire con 2 cucchiai di olio.
Saltatevi la carne.
Bagnarla con l'aceto balsamico, fate evaporare e salare.
Mescolare carne e verdura e servite.

sabato 18 settembre 2010

MACCHERONI PASTICCIATI



Una bella giornata di fine estate ed una voglia di assaporare le ultime verdurine di stagione che l'orto ci offre.
E' così che nasce questo sostanzioso primo piatto che diventa piatto unico per la presenza dell'uovo, in modo da pranzare tutti assieme, tra una corsa e l'altra e gli impegni di tutta la famiglia.
La ricetta, rigorosamente senza dosi, è semplice.
Preparate un buon sughetto di pomodoro, con POCO olio extra vergine di oliva, una cipollina da far andare poco senza lessarla, dei pomodori freschi a pezzetti fatti scottare qualche secondo per privarli della pellicina ed un pizzico di sale.
A parte, in una pentola che possa contenere anche la pasta, con un filo di olio sempre extravergine di oliva e sempre filo veramente, mettete uno scalognetto, o uno spicchietto d'aglio che dovete togliere appena prima che prenda colore e mettete a fuoco vivace le zucchine tagliate a rondelle o a julienne o come vi piace a cuocere con un altro pizzico di sale grosso.
Quando son cotte spegnete.
Cuocete la pasta e la mettete nella pentola delle zucchine assieme al sughetto di pomodoro, ed 1 uovo crudo, spadellate giusto il tempo di insaporire e far rapprendere l'ovetto leggermente, una spolverata di pepe, una di maggiorana, grana a piacere...et voilà.
bon appetit!

giovedì 16 settembre 2010

SCARPACCIA DELLA VERSILIA


Qui capita che ci sia l'anno delle zucchine, quello dei peperoni e quello delle melanzane, pare sia così quando si ha un'orto.
Certo, ci son degli evergreen tipo i pomodori..quelli nn mancano proprio mai.
Beh, se vi capitasse di avere delle zucchine, provate questa energica tortina vi risolverà il problema di un pranzo sicuramente..



SCARPACCIA DELLA VERSILIA di SERGIO SALOMONI dal FORUM CI
500 gr zucchine meglio con i fiori
70 gr farina
1 cipolla affettata
80 gr parmigiano grattugiato
2 uova
120 ml latte
sale
olio pepe
 
Accendere il forno a 180°.
Si tagliano di traverso le zucchine, a listerelle i fiori delle zucchine.
Si mettono in un recipiente assieme alle uova sbattute con il latte , la farina, la cipolla affettata, il parmigiano, 2 cucchiai di olio, 4 di acqua, sale e pepe.
Si mescola bene.
Si versa in una teglia unta d'olio-io ne ho usata una di silicone di cm 24
Si cuoce per 50'.
Si serve tiepida.
 

venerdì 3 settembre 2010

Il blog candi di Imma


Stamattina quando ho visto questo post di Imma non ho potuto che accogliere la sua richiesta.
E' una persona squisita, come certamente saprete anche voi e generosa che condivide con noi tutte le sue opere.
Poi il suo blog è così dolce e carino, spero proprio arrivi ai 1000 sostenitori, se lo merita.

mercoledì 1 settembre 2010

BOCCONCINI SALATI DI ADELAIDE

Quando leggo una ricetta di una torta salata la devo provare subito..perchè in caso di feste..festine..può sempre tornare utile..
per cui quando ho visto questa che assomigliava a questa che avevo già fatto..l'ho voluta provare..
Allora...
i miei commenti sono..
primo devo usare una teglia più larga..cm 26..dovrebbe andare bene..
poi devo tagliarla quando è fredda..altrimenti nn vengono bene i bocconcini..
detto questo..
buona..

riporto qui la ricetta di Adelaide

BOCCONCINI SALATI da Diario di una passione
Igredienti per 6-8 persone
200 gr. di farina 00
80 gr. di olio evo o di semi
100 gr. di latte
80 gr. di parmigiano grattugiato
4 uova
una bustina di lievito per torte salate
sale e pepe
50 gr. di mortadella (ma qui potete variare a piacimento)
50 gr. di emmenthal (anche qui)
Inserire nel mixer le 4 uova e frullare 10 secondi, quindi unire l’olio, frullare ancora per qualche secondo, poi aggiungere il parmigiano grattugiato, la farina, il lievito, il latte, sale e pepe.Si otterrà un impasto cremoso, non troppo compatto, della consitenza di una pastella per intenderci.Stendere metà dell’impasto in una teglia foderata con carta forno, quindi adagiarvi sopra la mortadella e l’emmenthal e ricoprire il tutto con l’altra metà di impasto.Cuocere a 180° per 30 minuti.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP