VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

mercoledì 19 gennaio 2011

TORTA DI RISO CON FONDUTA



Chiariamo subito...non è con 2 bambini che possa fare chissà che ricette etniche o particolari, per cui questa non è di certo la scoperta del secolo.
Tra le altre cose, a me non piacciono le ricette elaborate e gli accostamenti azzardati.
Se devo essere sincera, mi piacciono le ricette piuttosto semplici, veloci, di facile esecuzione pratiche e gustose.
Ed ad un piatto che so con accostamenti strani preferisco pure io, come i bimbi, una pasta al burro.
Questa è fin troppo ''ricca'' per essere un piatto di tutti i giorni ma ha avuto il pregio che--e preciso che a me la pasta ed il riso al forno non fanno impazzire, preferisco le lasagne ai timballi e supplì-- i bimbi l'hanno assaggiata, per cui via libera anche a questo tipo di cottura che io nn amo molto.
Ovviamente la fonduta non è un piatto da fare tutti i giorni.. a meno che non vogliate alzarvi il colesterolo :-D, ma d'inverno con una bella giornata fredda si può anche smaltire una porzione di questo tortino






TORTA DI RISO CON FONDUTA da COTTO E MANGIATO

400 g di riso
- 200 g di fontina dolce
- latte quanto basta per ricoprire la fontina
tagliata a dadini
- 4 tuorli
- burro
- pangrattato
- sale e pepe
Preparare la fonduta tagliando la fontina a pezzetti e lasciandoli a mollo nel latte per alcune ore. Poi
trasferire il tutto in un pentolino e scaldarlo a bagnomaria. Quando la fontina si sarà sciolta, togliere
dal fuoco e incorporare i tuorli, poi rimettere sul fuoco mescolando continuamente: dapprima il
composto si farà molto liquido, poi comincerà ad addensare fino a raggiungere la consistenza giusta
per una fonduta. Salare e togliere dal fuoco. Lessare il riso, condirlo con burro e lasciarlo riposare.
Mescolare qualche cucchiaio di fonduta con il riso intiepidito e versarlo in uno stampo ad anello,
imburrato e spolverizzato di pangrattato. Schiacciare bene il riso, aggiungere qualche ricciolo di burro
e un po' di pangrattato e far cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti. Lasciare riposare un po',
sformare il timballo di riso rovesciando lo stampo, poi ricoprire il tutto con la fonduta, lasciandola
83 | P a g i n a
colare abbondantemente nel centro. Se nel frattempo la fonduta si fosse solidificata troppo, scaldarla
brevemente.

lunedì 17 gennaio 2011

CALZONE PROSCIUTTO E FORMAGGIO



Questa sfoglia non ha niente di particolare, tranne che--quando l'ho proposta ai miei cuccioli-- l'hanno assaggiata e penso sia stata la prima torta salata che hanno accettato di assaggiare ed hanno pure gradito, per cui merita di essere segnalata.
Il gusto è molto delicato, sarà merito della ricotta, ed è pure velocissima da mangiare..
Vi siete accorte che anche molte di queste ricette usate da questa rubrica, come quelle de la prova del cuoco, vengono dal web?



CALZONE PROSCIUTTO E FORMAGGIO COTTO E MANGIATO

1 sfoglia rettangolare
200 gr ricotta
4 sottilette--io ho usato asiago a fettine--
150 gr prosciutto cotto--nn ho pesato
sale-pepe

Stendere la sfoglia, farcire con uno strato di ricotta, sottilette, prosciutto coprire il tutto con un altro strato di ricotta.
Salare, pepare.
Chiudere la sfoglia premendo bene i bordi.
Pennellare a piacere cn un tuorlo battuto con poco latte
e volendo unire qualche seme di sesamo se piace o altro--questo ve lo consiglio io ;-D
Cuocere a 180° per circa 30-40' finchè la sfoglia è bella gonfia e dorata.



CREMA DI CECI E ST JACQUES



Finalmente...appena mi son sentita in grado di muovere le braccia..la prima cosa che mi son fatta è una zuppetta..
buona, anzi ottima.
Adatta anche alle occasioni importanti volendo, anche se noi l'abbiamo mangiata in famiglia.





CREMA DI CECI CON ST JACQUES da La cucina italiana

6 capesante (Saint Jacques) - 2 scatole di ceci - 2 scalogni - aglio - peperoncino - rosmarino - burro - olio extravergine d'oliva - brodo vegetale - vino bianco secco - sale Preparazione
Tritate gli scalogni. Fatene appassire la metà in una pentola con un cucchiaio d'olio. Unitevi i ceci, sciacquati e sgocciolati. Coprite il tutto con circa mezzo litro di brodo bollente. Fate sobbollire per circa 10'. Aprite intanto le capesante e tagliatene a fettine la parte bianca. Appassite in burro e olio lo scalogno tenuto da parte, quindi insaporitevi sia le fettine di mollusco sia i loro coralli. Bagnate con poco vino bianco, salate e cuocete per circa 3'. Frullate i ceci, tenendone da parte qualcuno per guarnire. Insaporite la crema con un trito di rosmarino, aglio e peperoncino. Guarnitela infine con i ceci,tenuti da parte, i molluschi e un filo d'olio.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP