VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

mercoledì 24 febbraio 2010

UN PASTO TUTTO AMERICANO


si insomma..alla Nigella .

facile veloce buono..
nella speranza..--onestamente vana-- che uno dei due quello più ostico aprezzi la carne..

cmq ho apprezzato io..
^.^
più che una ricetta..va là..un modo di fare..

Il pollo..lo fate a pezzetti--usate quello che vi piace..petto, sovracoscia, fate voi.. lo fate marinare nello yogurt ben bene...
nel frattempo frantumate in un sacchetto..per non sporcare dappertutto--grossolanamente crackers..o tuc..io ho usato dei biscotti salati della galbusera..trac mi pare che si chiamino..
ecco poi dopo circa 1 oretta --io ho lasciato mezza giornata il pollo veramente a marinare--lo togliete e lo passate in questa granaglia di biscotti..
lo infornate a 180° per 20' nella lastra foderata con alluminio.
Senza salare ne pepare..viene buono e saporito..

Il contorno..un purè all'americana..-dico io.- lessate le patate le passate e poi le montate a purè girando forte con un mestolo ed unendo un po' di panna fresca per avere le patate della consistenza desiderata..io ho aggiunto sale e noce moscata.

Facile veloce buono.

lunedì 22 febbraio 2010

FRITTATINE RIPIENE

Oggi volevo proporvi questa ricettina..che ho trovato qui la trovo un'idea carina come presentazione.
La ricetta buona..ma io personalmente nn userei la panna ma latte..
Mi sembra una bella idea per una cena in piedi..per un brunch..insomma fate voi..
non è carino questo mazzetto di rose?
Ovviamente si può fare anche con altre formine..
Son tutte così carine..


FRITTATINE RIPIENE COTTO E MANGIATO

4 uova, 1 dl di panna fresca, 130 gr di Emmenthal, sale, un cucchiaino di senape, prosciutto crudo e spinaci novelli oppure rucola per fracire.
Sbattere le uova con la panna e il sale. Grattugiare con la grattugia per le carote (quella dai foro grandi) l’emmenthal e mescolarlo con il resto degli ingredienti. Aggiungere anche la senape e trasferire il tutto nei pirottini da muffins precedentemente imburrati o unti d’olio. Fare cuocere 30 minuti a 180° in forno. Una volta intiepiditi aprirli come fossero dei panini e farcirli con prosciutto e insalata.

venerdì 19 febbraio 2010

PASTA TONNO E FETA

Scusate postando questa pasta mi vien da sorridere..
quante combinazioni con la feta.
Il fatto è che da quando la trovo in offerta al super..praticamente son diventata l'eroina della feta.
Secondo me hanno notato un incremento notevole della vendita di questo formaggio che altrimenti stazionava nel bancone..per cui la trovo fresca..e praticamente sempre allo stesso prezzo da un anno..
:-)
ragion per cui..visto che è un formaggio che mi piace, relativamente poco grasso, ed economico..
non riesco a trattenermi dal comprarlo.
L'altro giorno mentre ci giocavo un po' per fare il cake qui sotto..mi è venuta in mente questa soluzione rapida rapida..e mi son detta..mah..proviamo..
beh..niente male...proprio niente male..


PASTA TONNO E FETA

mezza cipolla
tonno qb
feta qb
vino bianco qb
origano
sale

Tagliare la cipolla e metterla a soffriggere con poco olio extra vergine di oliva..sfumare con vino bianco, mettere il tonno..far insaporire un po' eventualmente sfumare ancora con vino, unire la feta a tocchetti e tenerla sul fuoco fino a quando comincia a ''cedere'', spegnere unire origano e condire la pasta.

venerdì 12 febbraio 2010

SEDANO CON SCAMPI E ZUCCA


E questa sera voglio lasciarvi con questo piattino che potrebbe anche essere un'idea per la cena di S.Valentino no?
Un abbinata insolita..ma molto gradevole.
Se vi va..provate anche questa con il nasello...molto buona.. fatalità l'ho postata sempre in questi giorni..2 anni fa!!!
acc..io mi son completamente dimenticata del blog compleanno..fa niente..è così che ci si mantiene giovani..
ehehehe
SEDANO CON SCAMPI E ZUCCA da La cucina italiana dicembre 09
Ingredienti:
300 gr sedani
200 gr zucca decorticata
8 scampi
cipolla
alloro
prezzemolo
olio
sale
Preparazione:
Rosolare in padella in un velo di olio 2 foglie di alloro, mezza cipolla, la zucca a dadini.
Cuocere per 15'.
Poi unie gli scampi sgusciati e tagliti a metà, saltare il tutto velocemente salando a fine cottura.
Completare con prezzemolo tritato ed un filo di olio.
Scolate al dente la pasta e farla insaporire con tutto il sughetto prima di servire.

mercoledì 10 febbraio 2010

PASTA MIMOSA

Buongiorno e buona settimana.
Ci mancava la pioggia a complicarmi la vita..già son sempre di corsa quando piove..quante di voi come me..lo dicano..la odiano la pioggia.
Ci vuole..utile..tutto quello che volete ma...quando dovete uscire per prendere i bimbi, borsa, chiavi dell'auto, ombrello, e soprattutto piove a catinelle..e dovete uscire dall'auto e siete lì lì con la gambetta mezza dentro mezza fuori con questo ombrello che si incastra non potete aprire la portiera per non sbattere addosso alle altre macchine..ditemi..in quel momento..non pensate tutte come me?
acc...sta pioggia--versione censurata ovviamente---
beh..in quelle giornate..tra un po' non solo non posto più niente..ma non mangio nemmeno..dovrei avere la colf.
Comunque il problema non sussisterebbe se avessi due bei bimbetti che mi mangiano quello che trovano..tipo non so..una bistecca con l'insalata?
un uovo con l'insalata?
una pasta?
naaaaaaaaaaa...non sono così fortunata..--e pensare che noi eravamo 3 e mia mamma mai avuto questi problemi--qua bisogna fare un piatto per me..uno per lui..uno per lei..
e non sempre ho il tempo materiale oltre alla voglia ed alla fantasia..
Per questo copio ricopio tutto quello che vedo ovunque e provo a proporglielo..qualche volta mi va bene..nel senso che almeno accontento uno dei due..e così devo fare qualcosa di diverso solo per l'altro..qualche volta mi va male..ed allora devo proprio fare qualcos'altro..
Questa..sebbene sia una pasta veramente gustosa..e sia di colori scialbi --nel genere gradito ai miei piccoli per intendersi--non l'hanno manco voluta assaggiare..
Io invece ve la propongo perchè l'ho mangiata ed era appetitosa e trovo si possa fare anche all'ultimo supponendo di aver preparato le uova sode..
secondo me è un buon piatto.





FUSILLI MIMOSA COTTO E MANGIATO

300 gr di fusilli, due uova, 100 gr di pecorino romano, 50 gr di grana padano (oppure solo 150 gr di pecorino), olio, sale, pepe, origano secco.
Fare lessare le uova per 10 minuti in acqua bollente, poi passarle nell’acqua per bloccare la cottura, sgusciarle e schiacciarle con la forchetta fino ad ottenere delle grosse briciole, ovvero l’effetto minosa. Aggiustare di sale. Grattugiare i formaggi e mescolarli insieme, lessare la pasta tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura. Una volta scolati i fusilli condirli subito con un po’ di olio e una manciata di mix di formaggi, aggiungere la mimosa di uova, ancora formaggio e un po’ di acqua di cottura fino ad ottenere una crema densa e saporita. Servire con origano, pepe e scaglie piu’ spesse di pecorino.

giovedì 4 febbraio 2010

STRUDEL DI CAVOLFIORE


Qualche volta cucino..ehehe..non faccio solo dolcetti..
Anzi direi che spesso faccio dei piatti anche dalle cotture molto lunghe..che mi lasciano il tempo di uscire di casa e lasciare pericolosamente le cose sul fuoco rischiando di non trovare più neanche la casa--non esageriamo..qui scherzavo ovviamente--
Ho, però, una predilezione per i piatti che posso preparare anche in anticipo e che non soffrono se lasciati lì a riposare..tipo le torte salate.
Mi consentono di uscire di casa per gli impegni quotidiani e di tornare a casa con la cena pronta.
Questa per esempio è stata una piacevole sorpresa.
Molto piacevole.
La pasta sfoglia che ho usato perchè non avevo tempo può essere ovviamente sostituita da una pasta fillo o da una pasta matta o ancora una pasta strudel --se avete tempo di farvele renderanno il piatto ancora più gradito.


STRUDEL DI CAVOLFIORE CI DB

cavolfiore g 400 - pasta sfoglia g 250 - prosciutto di Praga g 150 - 2 uova - una bacca di ginepro - pinoli - alloro - grana grattugiato - scalogno - arancia - olio extravergine di oliva - sale - pepe
Preparazione
Dividete il cavolfiore a cimette e lessatele per 20' in acqua bollente salata con una scorza d’arancia, una foglia di alloro e la bacca di ginepro. Scolatele, quindi cuocetele per 5' in un cucchiaio di olio con uno scalogno tritato. Salate e insaporite con 4 cucchiai di grana. Fate raffreddare, poi unite il prosciutto tritato, un uovo e un pizzico di pepe.Stendete la pasta sfoglia in un rettangolo di cm 40x30, distribuitevi il cavolfiore e arrotolate. Pennellate con l’uovo battuto, cospargete con g 40 di pinoli tritati e infornate a 180 °C per 20-25'.
VINO
capriano del colle trebbiano,orcia bianco,cilento bianco


Trovi questa ricetta su Cucina Italiana Dicembre 2008 Pagina 93

mercoledì 3 febbraio 2010

ZUPPA DI ZUCCA E TOPINAMBUR




Guardate che ricetta veloce..

senza dosi..senza metodo..

sto proprio diventando mia mamma..ahahahha..

Praticamente ho preso le verdure..le ho tagliate a pezzetti e messe senza olio senza niente in pentola solo con un po' di sale..poi assaggiate..frullate se volete mettete delle spezie..

altrimenti servite così..a piacere cn un filo di olio extra vergine sul piatto.



Il colore è strano..anche il sapore è un po' piccantino..ma gradevole..è stato aprezzato anche dal difficile di casa.




ZUPPA DI ZUCCA E TOPINAMBUR++

mezza cipolla
1 gamba di sedano--facoltativa--
1 carota
1 bel pezzo di zucca
1 topinambur
1 cucchiaio di sale
acqua che copra a filo

Cuocere.

martedì 2 febbraio 2010

CREME FRAICHE, LATTICELLO, PANNA ACIDA


Spronata dalle vs richieste relative alla panna acida che ho usato nei muffins, vi metto queste notizie che io ho trovato negli anni..non so dove onestamente..avendo perso l'archivio su rete ho solo il supporto cartaceo per cui non so cosa di quello che scrivo provenga dalla rete e cosa dal mio archivio..
In ogni caso si tratta di ricette che ho tutte provato e sperimentato personalmente, quindi se non altro garantisco sulla loro perfetta e facile eseguibilità e sulla possibilità di sostituire i prodotti originali che io personalmente non trovo nella mia zona..a meno che non mi sposti cosa che non sempre posso fare per comodità.
Spero di farvi cosa gradita.



SOUR CREME O CREME FRAICHE

250 gr yogurt naturale bianco
2 cucchiai di mascarpone
qualche goccia di limone
La procedura è la stessa di quella qui sotto..si mescola tutto si fa riposare 30' e poi si usa.

CREME FRAICHE

Mescolare 100 ml di panna fresca con 100 ml yogurt greco magro ed 1 cucchiaio di succo di limone.
Aggiungere un pizzico di sale per preparazioni salate.
Mescolare bene e far riposare 30'.
Si conserva in frigo per un giorno.


PANNA ACIDA

mezzo litro di panna
1 vasetto di yogurt intero scarso
qualche goccia di succo di limone

Mescolare tutto e lasciar riposare 1 giorno a temperatura ambiente.

Se invece avete fretta mezzo litro di panna e mezzo di yogurt ed usare subito.


LATTICELLO DA ROBERTO POTITO TZATZIKI A COLAZIONE

Portare 350 gr di latte intero a 35° unirvi 2 cucchiai da minestra di succo di limone.
Spegnete.
Far riposare 15'.
Rompere la cagliata che si sarà formata--se ce l'avete invece del succo di limone potete usare il caglio che si trova in farmacia..quello l'ho recuperato pure io..--
il vs latticello è pronto.

NOTA BENE:OVVIAMENTE SE USATE UNO YOGURT AROMATIZZATO AVRETE UNA SOUR CREME, CREME FRAICHE AROMATIZZATO..
IDEM PER IL LATTICELLO.

TORTA SALATA CON PASTA SOFFICE

Vi son piaciuti i muffin ?
beh oggi facciamo le persone serie..che devono anche mangiare ogni tanto..
Questa non è niente di che..almeno nella farcia.
Mi interessava provare la pasta perchè pensavo venisse..esattamente come è venuta.
Molto soffice una valida alternativa alla pasta della pizza se non avete il tempo per farla lievitare--sempre ammesso abbiate una patata lessa a disposizione..--

PASTA PER TORTA SALATA
300 gr patate lesse
250 gr farina
1 uovo
60 gr di burro--o olio--
1 presa di sale
1 bustina di lievito per torte salate
Viene dal ricettario della Bertolini
Preparazione:
Lessare la patata in acqua salata, sbucciarla passarla, far inteipidire.
Setacciare farina lievito unire il burro fuso le patate tiepide, l'uovo ed un pizzico di sale.
Impastare il tutto.
Poi usare a piacere.


Per il ripieno..ovviamente a piacere..
io qui ho usato circa 500 gr di biete spinaci misti cotti con poca acqua del loro lavaggio e poi ripassati in padella con olio mezza cipolla sale pepe, tritati, amalgamati da freddi con 1 uovo e messi su di un letto di prosciutto crudo.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP