VENEZIA

VENEZIA
PALAZZO DUCALE

giovedì 30 ottobre 2008

CANNELLONI AI BROCCOLI


Beh non faccio mica solo dolci sapete.
Allora la foto non è un granchè..anche perchè era un esperimento e non sapevo come mi riusciva ed allora non son stata lì a pettinare le bambole.
Ho fatto una fotina in volata prima di assaggiare quanto schifo faceva ed invece...sorpresa...l'esperimento mi è riuscito...e siccome, per esigenze organizzative, purtroppo, faccio la spesa settimanalmente, ho recuperato dal cestino la foto per scrivermi qui il procedimento prima di dimenticarmelo.
Son sempre a scusarmi...c'è qualcosa che non va...
Passiamo oltre.
Allora la ricetta l'ho recuperata su Cucina Moderna e visto che avevo tutti gli ingredienti--beh quasi..il taleggio l'ho sostituito con l'asiago ed il pecorino con l'emmental..so che non c'entrano neanche con il binocolo come gusto ma l'abbinata è stata buona.
La novità è stata che ho fatto la cottura in microonde.
La prima volta li ho cotti 8,30 al massimo --sul mio microonde è 850w mi pare---il tempo va regolato a seconda del forno, mi raccomando.
Però si era un po' seccata la pasta..non volevo fare la besciamella ed era un po' che volevo fare questo esperimento ed allora mi son lanciata.
Ho preso uno yogurt greco magro cremoso --ho trovato buono quello della gastronomia dell'iper dove faccio la spesa--e l'ho frullato con un po' di acqua, sale, pepe.
L'ho messo sopra i cannelloni ed ho cotto.
Beh lo abbiamo divorato..non so come sia quando si raffredda..cioè non credo diventi come la besciamella..però fatto e mangiato è veramente ottimo.
Lo rifarò senz'altro anche perchè è ''light''

CANNELLONI BROCCOLI E TALEGGIO

250 g di pasta fresca per lasagne 300 g di broccoletti verdi 200 g di ricotta 100 g di taleggio 40 g di pecorino grattugiato 30 g di grana grattugiato 30 g di burro 2 cucchiai di olio sale, pepe

1) Mondate i broccoletti eliminando le foglie e la parte più dura dei gambi; divideteli a cimette, lavateli e cuoceteli a vapore per 10-15 minuti, finché saranno diventati teneri. 2) Frullate i broccoletti nel mixer e raccoglieteli in una ciotola; unite la ricotta, il taleggio tagliato a pezzetti, il pecorino e mescolate in modo da ottenere un composto omogeneo; regolate di sale e di pepe. 3) Lessate le lasagne, poche alla volta, in abbondante acqua salata a cui avrete unito 2 cucchiai di olio, per evitare che la pasta si attacchi; scolatele man mano e fatele asciugare su un telo. 4) Distribuite su una lasagna 2-3 cucchiai di ripieno e arrotolatela formando un cannellone. Proseguite così fino a esaurire pasta e ripieno. 5) Imburrate una larga pirofila e sistematevi i cannelloni in un solo strato; cospargete con il grana e distribuite qua e là il burro a fiocchetti. Cuocete in forno a 180° per 20 minuti, poi passate per 2-3 minuti sotto il grill. CUCINA MODERNA 12/2003 p.25

martedì 28 ottobre 2008

PANE CON LA RICOTTA



Ross aveva postato qualche giorno fa questo pane.
Dal momento che l'avevo già provato qui e mi era molto piaciuto..ho voluto rifare la sua versione.
Non badate alle forme perchè stavo sperimentando.
Riporto la ricetta che,comunque, trovate sul bellissimo blog di Ross.

PANE ALLA RICOTTA ROSS FORUM CI
Impastate 500 gr. di ricotta con 500 gr. di semola di farina di grano duro ed un cubetto di lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida. Aggiungete due cucchiai di olio extra vergine d'oliva, una bustina di zafferano, un cucchiaino di sale. Mettete a lievitare per almeno due ore, poi impastate ancora, tagliate delle palline grandi quando un mandarino, e mettete a lievitare ancora per almeno 30'. Infornate a forno caldo (175°) per circa 35', sino a che il pane non è dorato. Sfornate, e, quando tiepidi, passate i panini nella semola di grano duro. Portate a tavola... e vedrete che non avanzerà neanche una briciola!
Note Michela:
io ho passato nella semola prima dell'ultima lievitazione.

venerdì 24 ottobre 2008

LINGUINE CON I BROCCOLI


Ecco questo piatto è nato dalla forza della disperazione.
Ho sbagliato a comprare i broccoli, un'unica cimetta e che ci faccio?
Una pasta.
Ho lessato broccoli in acqua salata abbondante già divisi a cimette, per circa 5', poi ho aggiunto le linguine e portato a cottura.
Scolato bene il tutto.
Nel frattempo ho messo in una pentola capiente tipo paella, un filo di olio uno spicchio di aglio che poi ho tolto e 2 acciughine sott'olio scolate e 2 cucchiai di pangrattato. Rosolato il tutto.
Una volta sciolte le acciughine ho aggiunto pasta, broccoli e fatto spadellare il tutto.
E pronto in tavola.

PIZZA CON PATATE E WURSTEL

Lo sapete no?
Qui ogni settimana mi tocca..
Sempre pizza.
E' l'unica cosa che mangiamo proprio tutti..per cui via alle sperimentazioni.
Questa volta ho fatto l'impasto con poolish seguendo questa ricetta che ho trovato su Cookaround.
PIZZA POOLISH IMPASTO LUNGO LUCINDA COOK

Ore 21:00 (il giorno prima di "mangiare la pizza")
INGREDIENTI PER IL POOLISH:
*250 gr di Manitoba
*250 gr di Acqua
*3 gr di lievito di birra (io ho usato quello in granuli)
Amalgamate la farina con l'acqua intiepidita e in cui avete fatto sciogliere il lievito.
Otterrete un impasto abbastanza liquido e gelatinoso.
Lasciate lievitare per tutta la notte.
Ore 9:00
INGREDIENTI PER L'IMPASTO:
*300 gr di Farina 00
*2 cucchiaini di sale marino fino
*10 gr di olio evo
*altra acqua, se serve
Ecco come troverete il vostro poolish
Aggiungete al poolish la farina poco per volta. Quando avrete iniziato ad amalgamare il tutto, aggiungete l'olio e solo in ultimo il sale.
Impastate per bene fino ad ottenere un panetto...
Adesso bisogna lasciarlo lievitare ancora.
Ore 16:00
A questo punto l'impasto sarà ben lievitato e possiamo dividerlo in panielli (con la mia dose ne ho ottenuti 4)...
indovinate cosa faremo ora?
Si esatto, lasciamoli lievitare ancora... fra poco sarà finita e potrete mangiare la vostra bella pizza
Ore 20:00
Iniziate a scaldare il forno per 30 minuti alla massima temperatura. Preparate intanto le pizze stendendole solo con le mani (NO MATTERELLO).
Cospargete con la salsa di pomorodo, in giro d'olio e origano, se vi piace.

Le note sono quelle originali del post di Lucinda.
Io ho fatto una pizza con mozzarella, patate che avevo precedentemente sbollentato in acqua bollente salata, pezzetti di wurstel, emmental ed un po' di rosmarino.
Spolverata con un po' di sale...
Era anche buona.

mercoledì 22 ottobre 2008

FOCACCIA SALATA CON PETRONILLA








Eccomi qua..non riesco più a postare..anche perchè ho problemi grossi con le foto.
Spero di aver risolto.
Altrimenti boh!!
Questa è la base per focaccia di Maurina io ho solo messo come ripieno quello che avevo in casa..prosciutto crudo ed asiago..niente altro..perchè era venerdì.
Ed ho provato a cucinarla con petronilla.
A parte la cottura..che si può ovviamente fare in forno devo dire che l'impasto è veramente buonissimo.
Grazie Maura...diventerà sicuramente il mio impasto preferito per le focacce.

BASE PER FOCACCIA MAURA COMFORD FOOD
BASE PER FOCACCIA
-Biga 150 gr. Farina Manitoba
90 gr. Acqua
1-2 gr. Lievito di birra fresco
-Impasto :
250 gr. Semola grano duro
150 gr. Farina 0
100 gr. Latte tiepido
130-140 acqua
2 cucchiai olio evo
1 cucchiaino di miele
Sale
Preparare la biga e lasciare lievitare 18 ore.
Impastare gli altri ingredienti aggiungendo la biga a pezzetti, tenendo il sale per ultimo e aggiungendo l’acqua a poco a poco per verificare quanta ne assorbe la farina.
L’impasto deve essere morbido ma non appiccicoso.
Mettere in una ciotola unta d’olio e aspettare il raddoppio (circa 2 ore). Quindi utilizzare come meglio si preferisce.
Infornare a 180°/200° per circa 15 minuti.











giovedì 16 ottobre 2008

PASTICCIO DI BROCCOLETTI AI 3 FORMAGGI

Non uso mica solo la zucca eh?
Questo piattino è comodissimo..lo faccio spesso perchè mi preparo due tegliette le metto in frigo e ne uso una al giorno..così ho la mattina libera per fare altro...
Tra l'altro riposando in frigo migliora pure.


PASTICCIO DI BROCCOLETTI AI 3 FORMAGGI CI
500 gr besciamella--IO NE HO USATA 1200 LT FATTA DA ME CON 1200 LT LATTE FRESCO 1 PZ SALE 100 GR FARINA UNA NOCE DI BURRO E NOCE MOSCATA
350 gr broccoletti puliti
200 gr pasta fresca
200 gr stracchino
150 gr taleggio--io asiago fresco--
100 gr leerdammer--io emmental--
100 gr latte
burro
sale
Cuocete nel mo o in pentola a pressione i broccoletti, salati, 6'.
Mescolate intanto in un pentolino, a caldo, la besciamella con il latte e scioglietevi i formaggi a pezzetti.
Imburrate una pirofila.
Stendete sul suo fondo un velo di salsa ai formaggi.
Depositatevi sopra uno strato di pasta, uno di broccoletti, uno di salsa.
Continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, finendo con un filo di salsa e con pochi ciuffetti di verdura.
Infiocchettate di burro.
Passate nel forno già scaldato a 180°.
Cuocete per 15', finchè la superficie sarà ben dorata.

mercoledì 15 ottobre 2008

FILONE AI 2 SAPORI



L'altro giorno mi serviva il pane..e non avevo fatto la biga..non avevo avuto tempo però mi ricordavo di avere visto questa ricetta..ero un po' scettica perchè io di solito il lievito di birra lo sento..e questa ha un po' troppo lievito.
Volevo ridurlo ma ero molto di fretta e non avevo voglia di stare a pensare come fare allora ho seguito la ricetta pari pari.
Unica disgressione che mi son concessa è stata la cottura nella macchina del pane e l'ultima lievitazione nella macchina.
Ne è uscito un pane saporitissimo che abbiamo finito in un battibaleno.
Troppo veloce.

FILONE AI 2 SAPORI DA CI SET 08
panetto lievitato
250 gr farina x pizze
20 gr lievito di birra
Primo impasto
150 gr farina 0
150 gr farina di farro
15 gr lievito di birra
10 gr olio evo
8 gr sale
8 foglie di basilico--sostituibili con 50 gr peperone arrostito o 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro o 50 gr budino di uva nera
Secondo impasto
150 gr farina per pizza
150 gr farina integrale
60 gr semi di girasole
25 gr strutto
12 gr sale

Panetto lievitato:
Raccogliere la farina in una ciotola unire il lievito di birra sbriciolato impastare con 130 gr di acqua tiepida.
Coprire con un canovaccio tiepido e far lievitare al raddoppio--circa 30'--.
Primo impasto:
Frullare il basilico con olio e 150 gr di acqua.
In una ciotola raccogliere farine, lievito, sale, unire il frullato aromatico.
Impastare
Ottenere un impasto verde che farete lievitare per 30-40'.
Secondo impasto:
Raccogliere le farine in una ciotola incorporate il panetto lievitato i semi di girasole--che ho dimenticato--lo strutto il sale e 150 gr di acqua.
Lavorare fino a quando sarà morbido ed elastico.
Far raddoppiare.
Allargare delicatametne con le dita il secondo impasto senza reimpastarlo formando un rettangolo di diam cm 30-32, adagiarvi sopra il primo impasto, solo allungato non lavorato, avvolgetelo con il secondo ed accomodatelo su una placca rivestita di carta forno.
Far lievitare.
Io qui ho fatto in macchina del pane.
Infornare a 180° per 45'.
Sfornare.
Far intiepidire prima di affettare

lunedì 13 ottobre 2008

SCROCCHIARELLE?


Nel senso..con un nome così mi aspettavo un simil crackers croccante..ed invece mi è uscita una focaccia.
Buone..son per la merenda del pupetto..che comunque per inciso, se ne è spazzolate 3 da calde subito rischiando l'ustione.
Le ho congelate da cotte e poi le scongelo alla sera per la mattina...son proprio buone.
Domando alle romane: forse dovevo farle più sottili?
Secondo me si....rifarò..attendo vs responsi.
Grazie

SCROCCHIARELLE
ingredienti:
100 g di farina
300 g di semola
60 g di olio di oliva
200 g di acqua
una manciata di origano(op.1 cucchiaino colmo di peperoncino macinato)
sale q.b.
½ cubetto di lievito
preparazione:
Sciogli il lievito nel boccale, con un pò di acqua: 10 sec 40° vel. 5;
aggiungi l'origano, le farine, acqua, olio e impasta: 20 sec vel. 6, 1½ vel. Spiga.
L'impasto, per essere "giusto" deve staccarsi dal boccale: se risulta lento, aggiungi dal foro del coperchio un pò di farina.
Lascialo lievitare per 20 min., dopo stendi a forma di un rettangolo alto circa 1 cm e taglia dei bastoncini (rettangoli) larghi circa 5x15 cm.
Spennella con olio e fora con una forchetta la superficie.
Cuoci in forno a 180° per 20 min. circa.

Nota bene: la ricetta l'ho presa su internet..ma non son più riuscita a trovarla..non era nessuno dei forums che frequento e non c'era il nome dell'autrice ma un avatar per cui non so di chi sia..se l'autrice si riconosce..intanto la ringrazio e poi mi faccia sapere il suo nome che se gradisce, aggiorno quanto pubblicato.

LONZA ALLA MELAGRANA

In mezzo a tutte queste corse...forse qualcuno mi vede esaurita o sclerata non so ...comunque mi arrivano anche dei regali.
Per esempio mi son arrivate 4 mega melagrane..ed allora alla ricerca di come consumarle...ho chiesto aiuto al forum di Cucina it e mi son arrivati tantissimi suggerimenti.
Comunque 1 l'ho usato per decorare la mattonella che ho già postato, e metà l'ho mangiato mentre estraevo i chicchi..così tanto male non fa è pieno di vitamine.
Uno l'ho usato per farci le scaloppine alla melagrana..niente foto..spiacente.
Praticamente ho fatto le scaloppine normali infarinate e passate in olio e ciliegina di burro--non nocina proprio ciliegina--sale, pepe e succo di melagrana come consigliato da Virginia , poi invece mi è arrivata questa ricettina da Nadia per l'arrosto di maiale..io ho solo integrato con le erbe..perchè la ricetta mi è stata data sciuè sciuè..

ARROSTO DI MAIALE E MELOGRANO NADIA FORUM CI
Spalmo leggermente la lonza con senape dolce, quindi la rosolo in olio e burro e sfumo con un bicchierino di brandy. Quando è evaporato unisco il succo di una melagrana e porto l'arrosto a cottura. Un po' prima di fine cottura , cospargo l'arrosto con i chicchi sgranati di un'altra mezza melagrana

Praticamente ho spalmato la lonza con la senape, rosolata come raccomanda Nadia, ho aggiunto 1 rametto di salvia, 1 di rosmarino ed 1 foglia di alloro.
Ho dimenticato di salare..ma grazie alla senape ed al sugo di melagrana non si è sentito.
Unico neo, per me che son schifiltina, i semini dei chicchi mi han dato fastidio, ragion per cui ..lo rifarò senz'altro perchè merita ma i chicchi di melagrana li uso per decorare oppure non li mangio..semplice...
Però son buoni

CONCHIGLIE ALLA MEDITERRANEA

Ragazzi....che di corsa.
Dal venerì al lunedì..è ancora peggio che dal martedì al venerdì.
Sembra un panegirico privo di significato ma vi assicuro che è vero.
Ogni giorno mi domando quanto ci metterò a cancellare definitivamente il blog per mancanza di tempo..poi ricevo tutti i messaggini carini di voi che passate di qua ed allora mi dico..ma si tanto ..cucinare devo ugualmente l'unica cosa che faccio in più e fare la fotina con il cellulare--che son stufa di fare perchè mi rovina tutto!-- e mettere il post.
Un tira e molla pazzesco.
Comunque...non so quanto terrò botta.
I bimbi finalmente hanno preso il ritmo..il piccoletto non rogna più al mattino anche se ogni mattino mi tocca fare dal parcheggio alla scuola con lui in braccio...e poi di corsa in macchina fare il giro del paese per andare nell'altra scuola e correre con la piccoletta in braccio fino alla classe..poi mi dicono come faccio ad essere così magra?
Volete provare?
Almeno posso mangiarmi i dolcetti..praticamente faccio tutto di corsa...
Ok.
Fine dei piagnistei passiamo alla ricetta che è anche meglio.
Che bell'italiano, i miei insegnanti si staran rivoltando.

CONCHIGLIE ALLA MEDITERRANEA DM
400 g di conchiglie
1 spicchio di aglio sbucciato
1 melanzana media
1 peperone medio
8 pomodori ciliegia già lavati
1 mazzetto di basilico
1/4 di bicchiere di olio extravergine di oliva
70 g di ricotta salata
50 g di mandorle tritate
sale

Il giorno prima
1) Affetta la melanzana e falla spurgare con il sale. Asciugala e tagliala a dadini. Taglia il peperone a tocchetti. Fai dorare
l'aglio in padella con l'olio.
2) Unisci le verdure e cuoci 5 minuti a fuoco alto. Aggiungi i pomodori, tagliati a metà; lascia sul fuoco 10 minuti. Leva l'aglio,
fai freddare e metti in frigo.
Prima di servire
1) Leva il sugo dal frigo, unisci il basilico, lavato e spezzettato, e le mandorle tritate, scalda a fuoco basso. Lessa la pasta in
acqua salata bollente.
2) Scola la pasta al dente e condisci con il sugo. Grattugia la ricotta salata direttamente sulle conchiglie. Mescola e servi
subito.
Note Michela:
Ma ti pare che io ho il tempo di farla il giorno prima?
L'ho fatta tutta di corsa di filato sugo pasta cotta e mangiata.
E non è malaccio..anzi.
Però considerate che io son avara di complimenti con i miei piatti.

venerdì 10 ottobre 2008

FRITTATA DI ZUCCA E BROCCOLI


Ok lo so..vi ho stufato con sta zucca..però è troppo buona e poi costa pure poco, il che non è trascurabile.
E' anche molto versatile e ci si può mangiare facilmente in 4-5 con poca fatica e poco ingegno.
Poi se proprio vi stresso...passate oltre per un po'..fino a quando ho finito la zucca almeno.
FRITTATA DI ZUCCA E BROCCOLI da Cucina Italiana ottobre 2006
Ingredienti
400 gr di polpa di zucca
250 gr broccoli mondati
6 uova
grana
1 scalogno--io ho usato 1 porro--
alloro
burro
olio extra vergine di oliva
sale
pepe
Preparazione:
Tagliare a dadini la zucca ed affettare il porro.
Fateli saltare in padella in olio caldo assieme ad una foglia di alloro.
Salare e pepare.
Scottare i broccoli in acqua salate, poi fateli saltare in padella in olio caldo ed infine salare e pepare.
Sbattere le uova, unire le verdure fredde, insaporitele con 2 cucchiai di grana grattugiato, versate in una pirofila imburrata e cuocere a 180° per 25'.
Io ho cotto al microonde con grill--anche se non sembra dalla foto--a 850w per circa 14'-15'.
Voi regolatevi con il vs microonde.

mercoledì 8 ottobre 2008

MACCHERONCINI CON PORRI SALSICCIA E CRESCENZA


Questa bella ricettina l'ho presa da Virginia sul blog non l'ha ancora pubblicata.
Comunque merita perchè è semplice veloce e molto gustosa.
Lei usava i paccheri, pasta che qui raramente trovo, per cui lo adattata ai maccheroncini.

PACCHERI CON PORRI CRESCENZA E SALSICCIA FORUM CI
Ingredienti:
1 porro
1 bicchiere di birra
1 salsiccetta
2 cucchiaioni di crescenza (o altro formaggio molle)
un goccio di latte
olio evo
sale, pepe
semi di papavero (1 cucchiaio)

Tagliare il porro a fettine sottilissime e farlo appassire bene in padella con un goccio d'olio, sale e pepe (e un goccio d'acqua). Aggiungere la salamellina sbriciolata, farla rosolare per bene e poi sfumare con la birra. Fare evaporare la birra e aggiungere un goccio di latte per tenere morbido il tutto. Aggiungere un cucchiaio di semi di papavero e la crescenza. Amalgamare bene il tutto e far sciogliere il formaggio. Cuocere la pasta e saltarla in padella. Servire.

RACCOLTA RICETTE DI ZUCCA


Grazie alla segnalazione di Lo, questo blog partecipa alla raccolta di ricette di zucca di Soleluna.


martedì 7 ottobre 2008

CRUMBLE CON ZUCCA ASIAGO E CRUDO

Questo per la serie quando si ha la zucca da finire....Ed io ho una zucca da 5 kg..finita ed una nuova altrettanto grande.
L'ho voluta provare perchè avevo letto la ricetta su Cucinare bene e mi son presa tutti gli ingredienti --oddio proprio tutti no ho dovuto modificare a mia comodità e piacere--però leggendola già mi veniva fame..per cui non ho resistito.

CRUMBLE DI ZUCCA ASIAGO E PROSCIUTTO CRUDO
Ingredienti:
500 gr polpa di zucca
50 gr farina
50 gr burro
80 gr speck --io prosciutto crudo--
100 gr groviera--io asiago fresco--
140 gr cipolla bianca--io avevo 70 gr di porro ed ho messo quelli più 70 gr di cipolla ma secondo me anche tutto porro viene buonissimo--
2 foglie di salvia--io ho messo alloro
20 ml olio di oliva
40 ml panna liquida --io ho usato yogurt magro bianco--
sale fino
pepe bianco--io pepe nero--
Preparazione:
Riscaldare il forno a 180°.
Tagliare la zucca a dadini di 2 cm, sbucciare la cipolla ed affettatela sottilmente con la mandolina.
Pulire le foglie di salvia con carta assorbente tritatele.
Mettete in una pirofila, spolverizzate con salvia tritata sale e pepe unire un bicchierino di acqua.
Infornare fino a che la zucca diventa tenera.
Io invece ho tagliato porro a fettine, la zucca a dadini ed ho lasciato le foglie di alloro intere e che , ovviamente, poi ho tolto
Le ho messe in microonde invece che in forno per una 15' o un po' di più fino a che si son ammorbidite.
Per il resto ho seguito le indicazioni come per il forno.
Nel frattempo, versare la farina in una ciotola e maneggiarla con il burro a dadini formando un briciolame.
Tagliare a dadini il formaggio, a listerelle lo speck.
Schiacciare con la forchetta la zucca e la cipolla.
Aggiungere formaggio, prosciutto, yogurt amalgamando con cura gli ingredienti.
Metterli in pirofiline--a me ne son venute 5-- oliate leggermente.
Cospargere di briciolame ed allineateli su una teglia.
Infornare per 20'--io sempre al microonde--fino a che dorano.
Sfornare e servire.
---
Mio commento:paradisiache.

SPAGHETTI CON ALICI E ZUCCA

Beh ok, la foto è fatta al volo..mentre mangia la truppa..non riesco a sistemare meglio..altrimenti devo essere sola.
E' già tanto che riesca a fotografare.
Poi ho usato le linguine..avevo quelle aperte non gli spaghetti però il succo non cambia.
Il piatto è relativamente veloce.
Se non che a me piace la zucca morbida ed in 3' morbida non è anzi..per cui ho allungato il tempo di cottura, ammorbidendo la zucca con l'acqua della pasta.
SPAGHETTI CON ALICI SOTTO SALE E ZUCCA CI OTT 06
280 gr spaghetti
150 gr zucca decorticata
3 alici sotto sale--io sott'olio-
pangrattato
cipolla
aglio
prezzemolo
olio evo
sale
Mentre l'aqua bolle, far appassire in 2 cucchiai di olio extravergine di oliva la zucca a listarelle e portare a cottura.
Togliete la zucca e conservatela, nella stessa padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio con un cucchiaio di olio aggiungere le alici dissalate a pezzetti.
Rosolatevi 4 cucchiai di pangrattato--io ho fatto meno --
Condire gli spaghetti.
Cospargere di prezzemolo--io non l'ho messo perchè non mi piace in queste preparazioni con le alici--

GATEAU AFFUMICATO



Questo l'avevo già postato qui, niente di che.
Ho solo variato il ripieno, ci ho messo provola affumicata e prosciutto crudo ma viene bene anche con lo speck.
Buono.

lunedì 6 ottobre 2008

PIZZA CON FORMAGGIO ED UVA


A casa mia c'è il rito della pizza.
Quando qualcuno si sente un po' giù, quando la giornata va male, quando non si vuole andare a scuola, quando si hanno le paturnie..qua si mangia la pizza per tirarsi su..invece del tirami su.
Allora il rito prevede una pizza con wurstel o margherita per i tiranni, ed una pizza libera per noi..
Stavolta a noi è toccata questa.
Una pizza ai formaggi ed uva.
Questa volta non avevo la birra...chissà come mai?
E così ho fatto un altro impasto...ovviamente ..
PIZZA CON FORMAGGI ED UVA
500 gr farina manitoba -ma anche 00 non cambia il risultato-
mezzo cubetto di lievito di birra--io uso il granulare che sto finendo--
1 giro di olio..proprio un giro sulla farina a fontana
1 cucchiaino raso di sale fino..da sciogliere nei liquidi
1 cucchiaino di malto da mettere al centro della fontana.
250-300 ml circa di liquidi tra -acqua minerale leggermente frizzante e latte--non son pazza..viene una favola--
Preparazione:
Fare fontana con farina setacciata--io ho questa mania ho il terrore delle farfalline e setaccio tutto..anche lo zucchero a velo ed il cacao---
Al centro mettere il lievito..se usate quello fresco scioglietelo nei liquidi tiepidi.
Unire il malto, l'olio e gli altri liquidi poco a poco..unendoli a necessità fino ad avere una pasta bella elastica.
Fatela lievitare a raddoppio--ci vuole circa 1h 30 a me..ognuno si regoli secondo la temperatura di casa-- coperto al tiepidino -io faccio in macchina del pane--altrimenti in forno spento con un canovaccio umido o pellicola sopra la ciotola.
Sgonfiare, stendere sulle teglie e far raddoppiare nuovamente.
Farcire.
Io qui ho messo dadini di mozzarella, provola affumicata e gorgonzola.
Una spolverata di acini di uva rosè tagliati a metà e snocciolati.
Una favola.

sabato 4 ottobre 2008

LASAGNETTA CON ZUCCA E FUNGHI


LASAGNETTA CON ZUCCA E FUNCHI CI 09 07
500 gr zucca decorticata
200 gr sfoglia fresca
200 gr funghi freschi--io 20 gr funghi secchi fatti rinvenire secondo istruzioni--
100 gr toma piemontese--io asiago fresco--
besciamella pronta--io l'ho preparata con 1 l di latte, una noce di burro, 100 gr di farina, 1 pz di sale noce moscata-
burro grana olio evo noce moscata sale
Il giorno prima o al mattino, tagliate la zucca a dadini e cuocetela nella vaporiera finchè sarà morbida.
Frullatela in crema con 4 cuk di grana sale e noce moscata.
Cuocete i funghi a pezzi con olio e sale
Imburrare una pirofila e disponeveti a strati 1 pezzo di sfoglia crema di zucca funghi fettine di toma, besciamella e grana fino ad esaurimento degli ingredienti.
Coprite il recipiente con della pellicola e tenetelo in frigo finio a poco prima di servire.+
Mezz'ora prima del pranzo scaldate in forno a 180° e passatevi la lasagnetta per 20'.
prima di servire lasciate riposare altri 10'
----

Io ho cotto in microonde sia la zucca che le lasagne.

Ne son venute due piccole tegliette.

PREMI

Ho ricevuto da Kristel questo simpatico premio che non riesco a caricare...
e da Caty questa bella intervista:

Nome
Ti piace il tuo nome o vorresti averne un altro?
Si mi piace, mi ci son sempre trovata bene, non ci ho mai pensato.
Mi ha un po' spaventato conoscerne il significato --simile a Dio--ma ormai ci son abituata
Segno zodiacale
Sagittario
Cosa ti piace di più di te?
Boh, seriamente? Fisicamente? Caratterialmente?
Non so, fisicamente niente, caratterialmente nemmeno.
Niente in particolare ma tento di non pensarci e di ignorarlo
Cosa vorresti rifare?
Con urgenza il naso..e poi gradatamente tutto il resto.
Descriviti con tre parole:
Tenace, egocentrica, permalosa..ammazza che immagine che ne esce.
La cosa più folle che ho fatto?
Cambiare completamente più volte il mio stile di vita
Piatto preferito?
Pizza
Quale è il tuo primo pensiero quando ti svegli?
I miei bambini
Cos'è l'amore?
L'amore per me è darsi agli altri senza remore, è forza, è coraggio,è speranza.
Se fossi un animale cosa saresti?
Un gatto persiano senza dubbio
Cosa volevi fare da piccolo?
E chi se lo ricorda?
Canzone preferita?
Son troppe..non ce ne è una sola ma tante legate a tanti momenti ed emozioni della mia vita
Film preferito?
Non esiste anche qui..semmai alcuni preferiti..mi piace rivedere sempre
Indiana Jones e l'ultima crociata...però amo Il dottor zivago.
Cartone animato preferito?
Anche qui son due
Heidi e Candy candy
Con chi faresti un viaggio da sogno?
Con la mia famiglia
La cosa che rimpiangi di più?
Troppe cose... ma non si piange sul latte versato nè sul tempo andato
Si deve guardare oltre
Libro preferito?
Adoro leggere e non esiste un libro preferito.
Mi ricordo piacevolmente il nome della rosa, Mme bovary, La città della gioia, Il codice da Vinci
Il regalo più bello che hai ricevuto?
Essere sana
Ti piace il posto dove vivi?
Si
L'oggetto che preferisci?
Suppongo sia qualcosa di cui non si possa fare a meno..non lo so..forse ne ho troppi o forse nessuno.
Stanza della casa preferita?
Non esiste, questa casa me la sono curata in ogni dettaglio..vivo di più la cucina ed il soggiorno..ma mi piace ogni particolare.
La cosa più bella che ti è stata detta?
Son troppe da citare, non le ricordo tutte.
Ringrazio tutti coloro che son stati così generosi da dirle.
La libertà è?
E' sapere che la ns libertà finisce dove comincia quella altrui.
La cosa più brutta?
L'indifferenza e la cattiveria
Serie tv preferita?
Charlie's Angels
I sentimenti bisogna tenerseli per sè?
Sono dell'opinione che bisogna tenersi per sè solo ciò che può ferire gli altri.
Una cosa che detesti?
Son tante anche qui..stringiamo su due, l'ignoranza e la saccenza.
Hai mai odiato qualcuno?
Oddio, odiare è una parola grossa..diciamo ignorato che per me è peggio perchè vuol dire che una persona non si merita nemmeno il mio odio.
Una cosa che ami fare?
Se sto bene non c'è niente che non ami fare
Hai paura della morte?
Mi spaventa non sapere che ne sarà di me..si.
Ti sei annoiato a rispondere a queste domande?
Un po'.


Li passo entrambi a Germana e Maura se riuscite a vs volta a caricarli...

venerdì 3 ottobre 2008

NASELLO ALLO ZAFFERANO


Semplice semplice ma gustoso.

NASELLO ALLO ZAFFERANO
800 gr.di nasello, olio extra vergine d'oliva, 100 grammi di pelati, sale, pepe, 1 bicchiere di brodo, origano, 1 bustina di zafferano.
Preparazione:
In un tegame, soffriggere la cipolla in poco olio, unire il pomodoro e cuocere per circa 5 minuti, aggiungete lo zafferano, precedentemente stemperato in due cucchiai di brodo, unire il pesce, salare e cuocere per circa 2-3 minuti. Girarlo con delicatezza per evitare che si rompa. quindi spolverare con del pepe. A cottura ultimata insaporire con origano

giovedì 2 ottobre 2008

CARBONARA DI TONNO


E' un piatto gustoso che avevo visto illo tempore alla prova del cuoco..ovviamente rifatto subito ed ogni tanto lo ripropongo.
Unica mia variante..visto che faccio metà pasta e quindi dimezzo le dosi, non metto la crema di latte che comunque è un ottimo legante..è un po' meno ricca ma ugualmente gustosa.

CARBONARA DI TONNO AM
160 gr tonno sott'olio
4 etti di farfalle o altra pata corta
3 tuorli d'uovo
olio evo
2 cuk di crema di latte
prezzemolo
parmigiano e pecorino grattugiati
sale e pepe
vino bianco qb
In una padella fate soffriggere olio e tonno, sfumando con il vino bianco di tanto in tanto.
A parte sbattere i tuorli d'uovo, panna parmigiano pecorino sale pepe.
Scolare la pasta al dente e passsarla in padella con tonno e la crema all'uovo fino a quando inizierà a rapprendersi

RISOTTO BICOLORE

A volte le ricette son sempre quelle...però cambiando la presentazione diventano almeno interessanti no?


RISOTTO BICOLORE CI DB
Giallo: zucca g 300 - riso g 150 - taleggio g 30 -io provola aff-- scalogno - brodo vegetale - alloro - olio extravergine di oliva - sale - Verde: riso g 150 - spinaci g 80 - grana g 50 - burro g 30 - brodo vegetale - cipolla - olio extravergine di oliva - sale

Giallo: tritate mezzo scalogno-io mezza cipolla- e tagliate la polpa della zucca in piccola dadolata. Rosolateli per 3' in olio con una foglia di alloro. Aggiustate di sale, coprite e continuate a cuocere per 8'. Scoperchiate e, se serve per ammorbidire la zucca aggiungete mezzo mestolo di brodo. Unite il riso, fatelo insaporire, bagnate con il brodo e fate cuocere per circa 15'.
Verde: tritate un quarto di cipolla, lavate e sminuzzate gli spinaci, poi salateli e soffriggeteli insieme per 3' in olio. Togliete dal tegame metà del soffritto e frullatelo con mezzo mestolo di brodo-io non ho frullato niente--. Al soffritto rimasto in pentola unite il riso, e tostatevelo, poi mescolatelo con il frullato, coprite con altro brodo vegetale e portate a cottura: ci vorranno circa 15'. Mantecate il risotto giallo con il taleggio--io provola-- e quello verde con il grana grattugiato e il burro. Disponeteli poi in un unico piatto, alternando i colori. Volendo, guarnite con fettine di zucca e qualche fogliolina di prezzemolo, quindi portate in tavola.
Note Michela:
Ho messo gorgonzola su risotto agli spinaci e provola aff su quello alla zucca.
Io non uso burro per mantecare in genere..tranne in un risotto quello con gli asparagi, per rosolare la cipolla sempre olio extra vergine di oliva e riso vialone nano.
Non uso dado ma solo brodo vegetale fatto da me.
Vi assicuro che lo hanno mangiato anche i bimbi anche se un po' strano..era troppo invitante tutto colorato.

BUON ANNIVERSARIO!!!!



Un uccellino mi ha detto che oggi è l'anniversario di Ross e di suo marito Gian.
Ragazzi 10 anni è un bel traguardo.
Avanti così.
Augurissimi dal cuore.
Vi dedico virtualmente questo dolcetto.
Se ve la siete persa la ricetta è qui.
Tra parentesi anche noi abbiamo festeggiato il ns anniversario il 29 settembre, unitamente al ns onomastico.
Noi siamo a quota 7...vediamo se arriviamo a 10..finchè ci litighiamo la crostata..non so.

PEPE & PEPERONCINO   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP